L’azienda

Nicola Campagnola, viticoltore visionario, con grande diligenza, impegno e perseveranza, ha ristrutturato la cantina presente nella casa colonica dove la sua famiglia iniziò la a coltivare la vite, alla fine del '800.

 

Cantina e i vigneti sono situati a circa 500 metri sul livello del mare, sulla collina di Marano di Valpolicella, considerato uno dei cru più vocati in Valpolicella per la produzione dei grandi rossi. Nicola ha sviluppato e trasformato la cantina e i vigneti circostanti. Ha chiamato la cantina “Tenuta Santa Maria Valverde” in omaggio alla bella e antica cappella dedicata a Santa Maria Valverde che si affaccia sulla tenuta.
Con attenzione e sincera devozione verso la coltivazione di questi particolari vigneti di collina che sono da sempre proprietà della famiglia, intraprende una meticolosa selezione delle uve, provenienti dai tradizionali varietà Corvina, Corvinone, Rondinella e Molinara Oseletti, coltivate per la eccellenza del loro rendimento, su terrazzamenti esposti a sud su un terreno argilloso e ricco di gesso. La densità delle piante è di 5200 ceppi per ettaro. “Tenuta Santa Maria Valverde” è una cantina completamente autosufficiente che controlla ogni aspetto del suo processo di vinificazione. Quando la raccolta è completata, solo le migliori uve vengono selezionate e messe da parte per l'essiccazione e successivamente trasformare in un sensazionale Amarone, un vino che ha reso la Valpolicella famosa tra per gli appassionati di vino e produttori di tutto il mondo.
L'appassimento delle uve per l'Amarone avviene in una camera di pietra naturale, presente nella cantina, senza l'ausilio di ventole, ventilatori o altre macchine. Questa dipendenza dalle condizioni naturali dei luoghi, altitudine e metereologico-atmosferiche, della zona, sono di primaria importanza nel dare una identità del vino che può essere caratteristica anno dopo anno. “Tenuta Santa Maria” produce Valpolicella Classico Superiore, Valpolicella Classico Superiore Ripasso e, naturalmente, Amarone. Vini che sono invecchiati in botti di rovere. Tutte le bottiglie sono numerate singolarmente per garantire la tracciabilità dal vigneto e del prodotto per la garanzia igienico-sanitaria dei vini e l'esclusività del prodotto.

Tenuta Santa Maria Valverde produce 10.000 bottiglie all’anno di Valpolicella Classico Superiore, Ripasso e Amarone della Valpolicella seguendo un progetto di parcellizzazione dei vigneti. L’obiettivo è produrre rossi profondamente ancorati al territorio e un Amarone di eccellenza unico e irripetibile per ogni annata.

I vini di Tenuta Santa Maria Valverde nascono da un progetto visionario dal concetto francese di “cru”: ogni singolo appezzamento di terreno e’ vocato anno dopo anno a produrre un vino tipico e caratteristico che solo quella parcellizzazione puo’ produrre.

Il concetto francese di “terroir” applicato ai terreni dell’Alta Valpolicella ha dato quattro risultati di terreni: calcareo-argilloso, tufo effusivo, lave in disfacimento e limo. Questi terroir conferiscono alle varieta’ produttive coltivate caratteristiche tipiche che ricordano sentori di frutta rossa, in particolare la ciliegia (tipico sentore dell’amarone di marano), e della bacca rossa, come marker in particolare la mora di rovo. questi risultati sono stati raggiunti attraverso una ricerca di analisi dei terreni e analisi sensoriale dei vini prodotti.