I nostri Vini

Ripasso di VALPOLICELLA

CLASSICO Superiore DOC

TENUTA SANTA MARIA VALVERDE

Alta Valpolicella Marano

Area di produzione

Colline dell’Alta Valpolicella Classica, a nord-ovest di Verona, Veneto

Ordina i nostri vini

La filosofia della nostra Azienda Agricola privilegia l'artigianalità e l'alta qualità di ogni singola bottiglia di vino.

Ogni bottiglia è numerata ed unica: per questa ragione, dobbiamo verificare prima della vendita ciascun ordine e quantitativo in base all'annata e alla tipologia richiesta 

Il caveau Santa Maria Valverde

Varieta' vitigni

Corvina, Corvinone 60%

Rondinella 20%

Molinara 5%

Oseleta 15%

su pergola tradizionale di vitigno artigianale

Altitudine

500 metri s.l.m., su terreno di antichissime lave in disfacimento in sottozona cru chiamata Purano. Un tempo su queste colline si produceva solo Amarone, poi il disciplinare nel 1967 ha esteso anche alla pianura di produrre Amarone.

Eta' del Vigneto

Più di 20 anni

Resa uva/pianta

1,5 Kg grappoli/pianta

Tipologia del terreno

Basalto di origine vulcanica, terreno molto ricco di minerali, terrazzato su antichi muretti a secco di più di 200 anni (chiamati "marogne" in Veneto) esposti a sud piantati con densità 5290 ceppi vigna per ettaro.

Vendemmia

Prima parte di Ottobre. Raccolta manuale con selezione manuale degli acini.

Pressatura e Macerazione

Pressatura soffice e macerazione lenta.

Fermentazione

Fermentazione lenta naturale con lieviti naturali indigeni. Fermentazione malolattica svolta naturalmente

Vinificazione

Strettamente aderente alla tradizione della Valpolicella, con lieviti indigeni. Temperatura controllata, fermentazione in vasi d’acciaio per 15 giorni con rimontaggi giornalieri e tre delestages, vinificazione con solo mosto fiore, rigorosamente non aggiunte di MCR. Fermentazione malolattica naturale, seguita da fermentazione in legno da 500 lt. rovere francese, giovane e invecchiato, 20 giorni di rimontaggi giornalieri, due delestages.

Affinamento

Tonneaux 500 lt. per 1 anno, 1 anno in bottiglia in cantina

Imbottigliamento

4000 bottiglie in tutto per anno, numerate dal 1/4000. Capacità 750 ml. Il vetro chiamato bottiglia bordolese, ha un peso rilevante (750 gr.) al fine di preservare al meglio il vino da shock termici e luminosi. Adatto al vino di lungo invecchiamento.

Gradazione alcolica

14,50% vol.

Dati analitici

Ph 5,71

Estratti 29,10 d/l

Zuccheri 6 g/l

Tappo

Il tappo è di sughero italiano proveniente dalla foreste di querce da sughero in Sardegna (dal latino suber, affine al greco syphar, pelle rugosa, materia isolante naturale per eccellenza, da sempre usata per la tappatura di vasi e recipienti per bevande e alimenti, unguenti e profumi, per isolare le pareti e i tetti delle domus, e anche come recipienti per servire le pietanze ai commensali). Lunghezza del tappo: 45mm.

Calorie

80 calorie a bicchiere

Colore

Rosso rubino con riflessi violacei

intenso

persistente

Aroma

Sentori di frutti rossi e mora di rovo (secondari prugna, lamponi, ciliegia) pepe verde e bianco (dato dal vitigno della molinara) sia al naso, sia al gusto. Profumo di viola del pensiero.

Caramello, tostatura e vaniglia (dato dall’affinamento in barili di rovere francese).

Gusto

Complessità che dal naso viene confermata in bocca, con ulteriori spezie ed una chiusura leggermente sapida che ricorda il minerale e la spezia del pepe nero

Abbinamenti tipici

Grazie alla sua struttura elegante e fine si abbina molto bene con carni sia rosse elaborate, come stufati o brasati, sia bianche, con formaggi freschi e stagionati, erborinati, di origine sia vaccina sia caprina, ma anche come accompagnamento a sapori dolci come il cioccolato sia dolce sia amaro.

Invecchiamento

Il vino manterrà le sue caratteristiche per 10-12 anni mantenuto a temperatura costante da 14° a 16° e non esposto a fonti luminose

Impronta ecologica stimata

Valore medio 1,04 CFP CO2 /kg for 0,75 lt. quantità

Temperatura di servizio

16°

Bottiglie prodotte

4.000/anno, numerate